.
.

Sfondo immagine

Ambiente: Emissioni antropiche di CO2 e incremento CO2 in atmosfera

Quale periodo analizzare (max 1856 - 2016)

Emissioni e incremento CO2 in atmosfera (Mt/y)

Si vede che:
- fino al 1951, le emissioni antropiche, erano sotto la soglia di variabilità naturale (5000 Mt/y) e non comportavano l'incremento della concentrazione nell'atmosfera.

- dopo il 1951, le emissioni antropiche sono diventate abbondanti e incisive, quindi, la CO2 nell'atmosfera è iniziata ad aumentare.

Emissioni antropiche che restano nell'atmosfera (%)

Dal 1951, mediamente, circa il 60 % delle emissioni antropiche sono rimaste nell'atmosfera.
Negli ultimi 3 anni si è avuto un incremento di tale percentuale che speriamo rientri nella media prima possibile.

CO2 nell'atmosfera (ppm)

La concentrazione di CO2 nell'atmosfera, dal 1951 in poi, è aumentata per causa delle emissioni antropiche.

Variazione CO2 nell'atmosfera per anno (ppm)

La variazione di concentrazione di CO2 nell'atmosfera in ppm va aumentando, dato che aumentano le emissioni di CO2.

Quantità CO2 antropica emessa per l'aumento di 1 ppm di CO2 nell'atmosfera (Mt/ppm)

Si vede che non c'è una relazione uniforme tra la quantità di CO2 emessa e quella necessaria a incrementare la concentrazione di CO2 nell'atmosfera.

Conclusioni

Dal 1951 le emissioni antropiche di CO2 sono la causa dell'aumento della concentrazione della CO2 nell'atmosfera.

Allo stato attuale, si nota un aumento della CO2 oltre la media del 60 % delle emissioni antropiche, questo vuol dire che ci sono ulteriori emissioni di CO2 da parte, per esempio del permafrost.

Il maggior incremento di concentrazione di CO2 in ppm nell'atmosfera, dovrebbe verificarsi intorno al 2032, quando si raggiungerà il picco dell'estrazione dei combustibili fossili. Si spera che per tale data, l'aumento di concentrazione di CO2 nell'atmosfera, sia rientrato nella media del 60%, onde evitare effetti amplificativi.